Biografia - :: Gisberto Vittorio Mariotti Official Web Site ::

Vai ai contenuti

Menu principale:



Gisberto Vittorio Mariotti nasce a Carrara nel 1921 e qui compie i suoi studi. Dopo le scuole primarie, si iscrive al corso preparatorio presso la Reale accademia di Belle Arti e in un anno consegue la licenza triennale. Frquenta quindi un corso triennale di Arte e mestieri per lo sudio del marmo e, contemporaneamente, un corso serale triennale di Disegno meccanico presso l'Accademia. Si iscrive poi alle Quadriennali, 1 sezione di Architettura, dove segue le lezioni di illustri professori: Remedi, Padovan, Cretlin e Buscaroli…. Obbligato, all’inizio del IV anno, a partire per il servizio militare, lascia l’Accademia. Nel 1940- si trova presso la Scuola di Alpinismo allievi ufficiali di complemento ad Aosta, poi a Merano, quindi al III reggimento di Pinerolo e successivamente a Trento. Nel’ 43, dopo l’armistizio di Badoglio, crea una formazione partigiana indipendente e, con il nome di Victor, combatte sulle montagne dell’Emilia dove ritrova sfollate le sue famiglie e lì rimane fino alla Liberazione. Terminata la guerra, riprende gli studi e consegue la maturità artistica. Nel 1946  è iscritto al Politecnico di Milano, facoltà di Architettura. Nel 1949 passa alla facoltà di Architettura a Firenze e lavora contemporaneamente come progettista. Nel 1950, per motivi familiari, deve lasciare gli studi e diventa imprenditore, attività che svolge fino agli anni settanta quando inizia il periodo dell’insegnamento (abilitazione per disegno e storia dell’arte conseguita nel 1968. Dopo qualche anno trascorso nelle scuole medie, passa alle scuole superiori: Liceo Scientifico, Liceo pedagogico e infine l’Istituto Magistrale dove rimane fino all’età del pensionamento: 1992. Mariotti lavora da sempre nel suo studio aperto a tutti con riscontri ampiamente positivi. Il suo carattere libero ed indipendente lo ha portato a non seguire alcuna corrente artistica specifica, pur nel pieno rispetto dei lavori altrui. Attualmente l’artista vive e lavora a Castelnuovo Magra (SP). La vita di Gisberto Vittorio Mariotti e, conseguentemente, anche la sua produzione artistica, sono state segnate da tre eventi fondamentali:La disgrazia del padre, Cav. Guido Mariotti, primo grande invalido della provincia di Massa Carrara: volontario per tre volte nella prima guerra mondiale, la quarta volta ferito, ritorna a casa completamente cieco, con le mani inservienti e 264 ferite nel corpo. La seconda guerra mondiale con i suoi orrori e la partecipazione al Movimento di Liberazione. Il duro e lungo contenzioso durato quasi 50 anni, con le FF.SS, per rientrare in possesso della casa di famiglia, espropriata negli anni quaranta per sopravvenuti motivi bellici. Alla fine Mariotti ha dovuto cedere e lasciare. (v. foto “Al di qua del cancello…”La casa di Guido” , “Tramonto nel vigneto” e altro).
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu